Arte PDF Stampa E-mail

Il Castello Orsini

E' l'edificio più rappresentativo del paese.               
Ha forma di parallelepipedo ed è composto dal palazzo propriamente detto, fatto costruire da Papa Nicolò III Orsini, da una torre rettangolare più antica e da alcuni fabbricati minori che uniscono le due costruzioni. L'intero complesso è circondato da un antemurale merlato. All'interno del castello è conservato un prezioso altare in peperino, che precedentemente si trovava nella chiesa della SS.ma Trinità del Cimino. Intorno al castello sorge l'antico borgo medievale, ancora in ottimo stato, con stretti vicoli e vie che si intersecano nella irregolarità planimetrica.

Il castello è visitabile rispettando il seguente orario:

Febbraio - Marzo -  Aprile - Maggio
il sabato 15.00-18.30 e la domenica  10.30-13.00 e  15.00-18.30

Giugno - Luglio - Agosto
il sabato 16.00-19.30 e la domenica 10.30-13.00 e  16.00-19.30

Settembre - Ottobre
il sabato 15.00-18.30 e la domenica 10.30-13.00 e 15.00-18.30

Novembre - Dicembre - Gennaio
il sabato 15.00-18.30 e la mattina 10.30-13.00 e 15.00-17.00

 


 

Palazzo Chigi-Albani

Il palazzo fu ideato e parzialmente realizzato negli anni in cui il feudo appartenne ai Madruzzo. Il cardinale Cristoforo impostò i lavori relativi alla fonte, le cui sculture furono scolpite direttamente sulla preesistente pietra ed edificò il primo piano del palazzo.

I lavori furono iniziati nel 1561, ma la morte (1578) non permise al Madruzzo di realizzare interamente i progetti.

 

 


 

Fonte papacqua

La fonte di Papacqua, complesso di indubbio valore artistico, è alimentata da una sorgente che scaturisce in sito ed è articolata in gruppi più o meno vasti, in singole figurazioni e in decorazioni.

Il gruppo centrale, ampio e complesso, è costituito da figure di animali e satiri, di bambini e del Dio Pan, sovrastati da una grande donna con i piedi di capra. Ancora più suggestivo è il gruppo, di chiara origine biblica, rappresentante Mosè che, circondato da vari Ebrei, fa scaturire l'acqua da una roccia.

Di grande pregio sono le statue che rappresentano le quattro stagioni ed i numerosi mascheroncini con zampilli, che circondano il semiperimetro del piazzale.

 

 

you are here: Home

Questo sito potrebbe utilizzare cookie, anche di terze parti, per funzionare e fornire all'utente una migliore esperienza d'uso. Continuando la navigazione accetti le condizioni indicate nella pagina della Privacy.

EU Cookie Directive Module Information